temp0019_green_rec


Lingua
e
memoria

 

 

  università di Varsavia    

 

 cover0

 

 

 

 

 

 

 

 

temario  

 

  

 

  

 Programma del convegno            

“Lingua e memoria:
scrittori ebrei di lingua italiana”

organizzato dalla Cattedra di Italianistica, Università di Varsavia

in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Varsavia

Varsavia  29-30 gennaio 2007

 

Lunedì, 29 gennaio 2007

Istituto Italiano di Cultura di Varsavia
Sala delle conferenze, ul. Marszałkowska 72

9.00
Apertura e accoglienza degli ospiti

9.15

Saluto dell’ Ambasciatore d’Italia, S.E. Anna Blefari Melazzi

Saluto della Direttrice della Cattedra di Italianistica dell’Università di Varsavia, prof.ssa  E. Jamrozik
Saluto del direttore dell’IIC, prof. Giulio Molisani




Introduzione al Convegno: prof.ssa Hanna Serkowska, dott. Giorgio Kurschinski

10.00
 Marco Brunazzi (Torino)
Bachalòm: narrare la storia dopo la Shoà

11.00 – 13.00
Luciano Curreri (Liegi, Belgio)
"Suicidi" e "resistenze" intellettuali. Affinati tra Campo del sangue (1997) e Un teologo contro Hitler (2002)

Fabio Pierangeli (Roma)
Evoluzione, emancipazione, memoria del goj. Alcuni esempi del tema nella narrativa italiana degli ultimi quindici anni (da Sciascia ad Affinati e Piperno)

Dibattito  

Anna Chiarloni (Torino)
Voci consonanti. Primo Levi e Guenter Kunert

Sophie Nezri-Dufour (Provence)
Se questo è un uomo dal '47 al '58: l'evoluzione di uno scrittore ebreo

Magdalena Rudkowska (Varsavia)

Uno sguardo agli scrittori ebrei in Polonia

Dibattito

13.00 Pausa pranzo (Buffet pranzo offerto dall’IIC)

15.00-18.00  Ripresa lavori

Nicolas Bonnet (Dijon)
Erri de Luca

Fulvio Senardi (Trieste)
Percorso storico e protagonisti letterari dell'ebraismo triestino

Dibattito

Titus Heydenreich (Erlangen)
Mi riguarda, ti riguarda. L'impegno, gli impegni di Clara Sereni

Gabriella de Angelis (Provence)
Cucinare, cucire, scrivere per tenere insieme il mondo

Maria Grazia Cossu (Cagliari)
La nostalgia ebraica di Marina Jarre, fra autobiografia e romanzo

Dibattito

20.00 Cena per i relatori. Ristorante "Pod Samsonem", ul. Freta 3/5.

  

 

            Martedì, 30 gennaio 2007 

Istituto Italiano di Cultura di Varsavia
Sala delle conferenze, ul. Marszałkowska 72

9.00-13.00

Marina Beer (Roma)
Bambini con la stella

Federica K. Clementi (Graduate Center N.Y.)
Figure del materno nella letteratura italiana della Shoà

Dibattito

Alfredo Luzi (Macerata)
Anna Frank e l' "inflessibile memoria" in Dall'Olanda di Vittorio Sereni

Monica Jansen (Utrecht)
Dalla parte dei "giusti" nella memoria  del Grande Male: punti di contatto tra genocidio armeno e ebreo nell'opera di Antonia Arslan

Raniero Speelman (Utrecht)
Ebrei italiani in Svizzera: asilo ameno o purgatorio?

Dibattito

13.00 Pausa pranzo (Buffet pranzo offerto dall’IIC)

15.00-18.00  Ripresa lavori

Franco Manai (Auckland, N.Z.)
Ethos ebraico e attualità della lezione di Carlo Levi in Cristo si è fermato a Eboli

Joanna Ugniewska (Varsavia)
Essere ebrei per scelta e per costrizione in base al Giardino dei Finzi-Contini e agli Occhiali d'oro di G. Bassani

Hanna Gierzynska-Zalewska  (Varsavia)
Bassani e oltre

 

Con il sostegno finanziario dell 'Università di Varsavia, Decano della Facoltà di Lingue Moderne e Rettore dell'Università e dellIstituto Italiano di Cultura di Varsavia

Indirizzo per corrispondenza:

Hanna Serkowska (hanna.serkowska@uw.edu.pl)

Cattedra di Italianistica

Obozna 8, 00 332 Varsavia (Polonia)

 

 

 

 

 

 

 

Lingua
e memoria

convegno di Varsavia

informazioni:
hanna.serkowska@uw.edu.pl